Lunedi, 22 maggio 2017 - ORE:23:28

Si Spengono i Motori: Michael Schumacher Annuncia l’addio alla Formula 1


Si chiuderà definitivamente al termine della stagione 2012 la carriera di Michael Schumacher in Formula Uno. Una carriera caratterizzata da record su record, primo su tutti i sette titoli mondiali vinti, i 91 gran premi conquistati, le 68 pole position,  i 19 anni di permanenza nella categoria di corse automobilistiche più prestigiosa; come lui nessuno mai.

I primi successi del “cannibale” di Kerpen furono al volante del team gestito da Flavio Briatore, la Benetton, ormai venti anni fa. Il manager italiano fu il suo autentico scopritore, e con la scuderia italiana Michael conquistò due volte il titolo nel 1994 e nel 1995, entrando da quel momento nel circolo ristretto dei fuoriclasse del volante.

Ma è grazie al suo approdo in Ferrari nel 1996 che la vita di Schumacher si avvierà verso la leggenda. Dopo i primi anni contraddistinti da alcuni problemi e sconfitte brucianti, come quella con Villeneuve che gli costò la squalifica dalla classifica, dai duelli con Hakkinen, nel 2000 Schumi riuscì a riportare alla vittoria la scuderia del cavallino rampante, che mancava ormai da più di vent’anni. Il binomio Schumacher-Ferrari portò successi consecutivi fino al 2004.

Nel 2006 dopo 2 anni di lotte al vertice con Alonso, qualche anno dopo suo erede sulla rossa, decise di ritirarsi, ma nel 2010 l’ambizioso progetto Mercedes del suo amico e compagno di successi a Maranello, Ross Brown, lo convinse ad un clamoroso ritorno nel paddock, che purtroppo per lui è stato avido di fortuna e di successi ( miglior risultato un terzo posto a Valencia nel 2012).

Ieri 4 Ottobre, in conferenza stampa a Suzuka in Giappone, Michael Schumacher si concede ai giornalisti e dice: “Alla fine della stagione mi ritiro. E questa volta è per sempre. Comunque fino alla fine darò il 100%.  Era già da un po’ che meditavo su questa decisione. Sono stati 3 anni duri e quando mancano le energie e motivazioni comincia ad essere difficile, soprattutto con gli anni che passano. La mia decisione non mi rende triste, anzi, mi sento sollevato, sono felice, libero e orgoglioso di sentirmi ancora competitivo per lottare alla pari con i più giovani”. Quindi niente passaggio alla Sauber o come molti nostalgici avrebbero sperato, un ritorno sul Cavallino, stavolta la decisione è definitiva.

Al termine c’è un ringraziamento per tutti, dal team a sua moglie Corinne, che lo hanno sostenuto in questo difficile e discutibile ritorno in pista. Michael adesso è pronto per tornare a fare il marito e il padre di famiglia appendendo definitivamente il casco al chiodo, anche se qualcuno già lo rimpiange.

L’attuale campione del Mondo, Sebastian Vettel, fino al giorno prima della conferenza d’addio si auspicava che il suo maestro e mito non lasciasse il paddock, convinto che Michael avesse ancora molto da dare, o chi come Lewis Hamilton, che prenderà il posto di Schumi in Mercedes, si augura di ottenere alcuni dei successi del tedesco ribadendo che: “Schumacher rimarrà ineguagliabile, un’autentica leggenda di questa sport ed è stato un vero privilegio poter correre con lui”.

Ma le parole più belle vengono dal suo team manager storico Ross Brown: “Schumacher è il pilota del secolo”. Non resta che godere di questi ultimi Grand Prix che mancano prima della fine della stagione, e della carriera di un pilota immortale, auspicando in un epilogo dolce, in pieno stile Schumacher, con un salto direttamente dal gradino più alto del podio.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 39 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.