Domenica, 28 maggio 2017 - ORE:12:30

BMW Vision Future Luxury

BMW Vision Future Luxury

BMW Vision Future Luxury
Questa grande berlina è stata progettata dal gruppo guidato da Adrian van Hooydonk, senior vice president di BMW Group Design, e da Karim Antoine Habib, capo della BMW Design. L’auto, svelata al Beijing Auto Show, rappresenta anche l’evoluzione dell’idea di coupé quattro porte. La Vision Future Luxury è un concentrato di lusso, comodità e tecnologia.

Anche se questo modello si presenta rivoluzionario non rinuncia allo stile della casa di Monaco. Per gli esterni e gli interni si è puntato ad un design essenziale ed elegante. Le linee di questa concept sono state studiate per ottenere la massima efficienza aerodinamica. Probabilmente questa lussuosissima auto anticipa in parte qualche dettaglio delle prossima versione della Serie 7. Il frontale esibisce la classica calandra a doppio rene, che si presenta ancora più grande (forse troppo) di quella della top di gamma delle berline della BMW. Anche i paraurti sono particolari, perché presentano delle prese d’aria molto singolari. Le fiancate sono definite da nervature che si prolungano lungo tutti i lati e vanno a marcare le porte che si aprono ad “armadio” per facilitare l’accessibilità. I fanali posteriori hanno la forma di una linea sottile, come se fossero il prolungamento delle nervature esposte sulle fiancate.

posteriore

La BMW Vision Future Luxury: eleganza e innovazione

Le porte danno accesso a un abitacolo, i cui materiali che lo compongono sono l’ alluminio, il legno, il carbonio e la pelle. Questo rende l’auto pregiata, ma anche più leggera. Leggerezza ottenuta anche grazie al telaio in alluminio. Il pellame dell’abitacolo è in tinta Batavia Brown e Silk Nubik con cuciture a contrasto marroni, coordinate con il colore esterno dell’auto (Liquid Platinum Bronze con dettagli cromati). Il vero cavallo di battaglia di questo veicolo è rappresentato dalla tecnologia con cui gli ingegneri della casa bavarese hanno equipaggiato questo veicolo.

Queste novità tecnologiche anticipano alcune caratteristiche delle ammiraglie, che usciranno in futuro, della casa di Monaco. Nel vastissimo sistema multimediale troviamo Troviamo il Vision Head-Up Display, uno strumento per la navigazione in cui le immagini reali si sovrappongono alla grafica digitale. Inoltre a questo strumento sono integrati lo Speed Limit Info ed il Traffic Light Assistant per essere aggiornati sulla viabilità e conoscere le informazioni della strada che si sta percorrendo. Tutto questo in un unico schermo centrale. Le informazioni non sono riservate solo al conducente, ma anche i passeggeri potranno visualizzarle. Tutto questo è reso possibile grazie al sistema Passenger Information Display, che consiste in degli appositi schermi personali, gestiti dal Rear Seat Touch Command Tablet (un tablet amovibile) e dal BMW ConnectedDrive Luxury Concierge. Tutto ciò è stato fatto per condividere le informazioni senza distrarre il guidatore.

donna

I fari anteriori montano una tecnologia già presente sull’ibrida BMW i8. Infatti i gruppi ottici anteriori usufruiscono della tecnologia Laserlight, 10 volte più efficiente dei fari a LED e con consumi di energia inferiori. Invece nei gruppi ottici posteriore debutta la tecnologia OLED (Organic Led), dotata di elementi 400 volte più sottili rispetto a un capello. Ancora non si sa nulla per quanto riguarda i motori e le prestazioni. E’ probabile che, per quanto riguarda questo veicolo, i progettisti hanno voluto privilegiare la tecnologia e al design, piuttosto che le prestazioni e l’aspetto meccanico. Le novità non mancano e si prospetta un brillante futuro per la casa automobilistica tedesca.

bmw



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 40 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.