Mercoledi, 29 marzo 2017 - ORE:19:25

Quali sono le auto migliori per i giovani?

migliori auto per i giovani

migliori auto per i giovani

Quali sono le auto migliori per i giovani? Noi di Studionews24 vogliamo consigliare ed esaminare 4 utilitarie con prezzi di partenza inferiori ai 15.000 Euro. La lista delle utilitarie con quest’ultima caratteristica conta più di 20 modelli, ma noi abbiamo voluto restringere questa ricerca, selezionando auto con uno stile unico e che piaccia ai giovani.

Le 4 auto che analizzeremo sono: la Fiat 500, l’Opel Adam, la Lancia Ypsilon e la Peugeot 208

Fiat 500, una tra le migliori auto per i giovani

fiat

Iniziamo con la piccola della casa automobilistica italiana, la Fiat 500. La nuova edizione della Fiat 500 ha ottenuto un grande successo tra i giovani. La terza generazione di questo modello ricorda molto la sua antenata che debuttò circa 50 anni prima, 1957. Questa serie ha una linea moderna, valorizzata da quella classica. Molte caratteristiche estetiche accomunano la 500 presentata nel 2007 con la sua antenata.

L’auto è lunga 355, larga 163 e alta 149 cm. Il modello è presente solo nella versione 3 porte per 4 posti a disposizione. Le versioni della Fiat 500 con prezzi di partenza inferiore ai 15.000 euro sono: 0.9 TwinAir Turbo Pop, 0.9 TwinAir Turbo Pop Star, 1.2 Pop, 1.2 Pop Star, 1.2 Lounge, 1.2 S, 1.3 16V Multijet Pop (a Gasolio), 1.2 EasyPower Pop (a GPL) e 1.2 EasyPower Pop Star (a GPL). I prezzi di partenza di queste versioni variano tra i 12.600 euro e i 14.900 euro. Le versioni da 0.9 L hanno un motore con 2 cilindri in linea. Le altre versioni prevedono un motore con 4 cilindri in linea.

La trazione anteriore e il cambio manuale a 5 rapporti è presente su tutte le versioni della gamma 500. La city car in questione è personalizzabile con molti optional, ma andrebbe a superare il budget massimo impostato. L’abitacolo si presenta piccolo, ma ben curato. Chi siede davanti non avrà problemi di spazio, ma chi viaggerà sui sedili posteriore, sopratutto per le persone alte, si troverà un po’ scomodo. Anche il baule risulta molto piccolo, giustificato dalle piccole dimensioni dell’auto.

2

La plancia sfoggia uno stile molto giovanile. Infatti sono molti i dettagli con plastica chiara ( il colore cambia in base alla vernice esterna scelta) che rendono l’auto molto luminosa. Molto gradita è la posizione della leva del cambio, che non rende stancante la guida. Anche i comandi risultano facili da trovare. Su strada la 500 è vivace e maneggevole, anche grazie allo sterzo leggero. La piccola di casa Fiat non è fatta solo per la città, ma anche in autostrada si comporta bene, senza considerare alcuni fruscii aerodinamici.

Opel Adam, optional ricchi, ottima visuale ma abitacolo poco spazioso

1

Passiamo alla new entry della casa automobilistica tedesca, l’Opel Adam. Il debutto in società della nuova city car è avvenuto nel primo mese del 2013. Il nome di questo modello deriva dal nome del fondatore della casa automobilistica Adam Opel. Quest’anno sta avendo ottimi risultati sulle vendite, anche grazie al suo design molto semplice e divertente.

Molti particolari riprendono alcuni modelli della Casa di Rüsselsheim, come i fanali posteriori che hanno lo stesso design dei fanali dell’Opel Astra. L’auto è lunga 370 cm, larga 172 e alta 148 cm. Come per la Fiat 500, anche l’Adam prevede una carrozzeria con solo 3 porte per 4 posti. Le versioni dell’Opel Adam che non superano il budget prefissato sono: 1.2, 1.2 Jam, 1.2 Glam, 1.2 Slam, 1.4 Jam 87 CV e 1.4 Jam 101 CV. I prezzi di partenza di queste versioni variano tra i 12.050 e i 14.650 euro.

Tutti le versioni prevedono motori con 4 cilindri in linea, trazione anteriore e cambio manuale a 5 rapporti. Quest’auto ha un aspetto molto particolare, dettato anche dal tetto di colore diverso rispetto alla carrozzeria. Come per la 500, anche qui l’abitacolo risulta piccolo. Davanti si ha tanto spazio, ma dietro ci si muove difficilmente. Anche il bagagliaio è piccolo.

2

L’Adam è personalizzabile con molti optional. Per alcune versioni c’è di serie il touch screen di 7”. Molto ben curati gli interni, grazie soprattutto ai materiali e al design. Anche qui i comandi sono stati posizionati molto bene. Esp e sei airbag sono di serie su tutte le versioni della gamma Adam. Questo vale anche per i controlli elettronici di trazione e stabilità. Difficile trovare una city car con una buona visuale in tutte le direzione, ma quest’auto è l’eccezione. Anche sull’Adam lo sterzo aiuta molto, rendendo facile anche la guida in autostrada, dove si iniziano a sentire alcuni rumori.

Lancia Ypsilon, più spaziosa, meno potenti i freni

TwinAir ElefantinoChi ha scelto di andare sul sicuro e di aggiornare un modello di successo è la Lancia. Infatti la casa automobilistica italiana ha scelto di aggiornare la gamma Ypsilon. Con un design completamente diverso dai vecchi modelli, la nuova Ypsilon si presenta con le stesse dimensioni del vecchio esemplare. La differenza a livello estetico rispetto alla versione precedente è netta. Quest’auto è caratterizzata da alcune cromature sul frontale e da un design innovativo sul posteriore. I fanali posteriori ricordano molto quelli della Delta. L’ultima generazione della Gamma Ypsilon si differenzia anche per il numero delle porte (cinque) per 4/5 posti. Le maniglie delle porte posteriore sembrano assenti, in realtà sono nascoste nella cornice del finestrino. L’auto è lunga 384, larga 168 e alta 152 cm.

TwinAir SilverLe versioni della Lancia Ypsilon che non superano i 15.000 Euro sono: 0.9 TwinAir Silver (immagine accanto), 0.9 TwinAir Elefantino (immagine sopra), 1.2 Elefantino, 1.2 Silver, 1.2 Gold, 1.2 S MomoDesign, 1.2 Ecochic Silver ed 1.2 Ecochic Elefantino (a GPL). I prezzi di partenza di queste versioni variano tra i 13.100 e i 14.600 euro. Le versioni da 0.9 L hanno 2 cilindri in linea. Le altre versioni prevedono un motore con 4 cilindri in linea. Su tutta la gamma Lancia Ypsilon è presente un cambio manuale a 5 rapporti e la trazione anteriore. Diversamente dalle prime due city car descritte, la Lancia Ypsilon ha una dotazione di serie meno ricca. Infatti è necessario aggiungere qualche optional. C’è da dire però che qui l’abitacolo è più spazioso, sufficiente per quattro persone. Il quinto posto è uno degli optional necessari da integrare. Anche se lo spazio è sufficiente, chi è alto può trovare qualche problema con il tetto. Come per tutte le auto di questo segmento, anche la Ypsilon ha qualche problema di grandezza del bagagliaio. La posizione della leva del cambio è comoda, così da facilitare la guida.

Gli interni sono ben curati e di qualità. Logicamente, sborsando qualche soldo in più, si può modificare il colore e alcune caratteristiche degli interni. Come per tutte le Ypsilon, il pannello degli strumenti si trova al centro della plancia. La consolle centrale espone una plastica nera e lucida. L’auto è maneggevole, grazie allo sterzo leggero, e nel traffico non si hanno problemi. La visibilità, almeno davanti e per quanto riguarda i lati, è ottima. Anche in autostrada non si hanno problemi, se non altro per il comfort. Un punto debole di questo esemplare è la potenza dei freni.

Peugeot 208, nuovo design, spaziosa, ma poca visuale

peu

Ultima, ma non per importanza, è la Peugeot 208. La sostituta della 207 venne svelata nel 2012 dalla casa automobilistica francese. La 208 risulta più piccola, anche se di poco, della 207. L’auto è lunga 396, larga 174 ed alta 146 cm. La casa automobilistica francese oltre ad aver reso completamente innovativo il design della 208, hanno migliorato anche l’aerodinamica. La bocca del frontale ricorda molta quello della 508. La forma dei fari anteriori è estremamente particolare. I gruppi ottici posteriori assumono la forma di una “C”. Le linee sono molto morbide e moderne. La 208 ha due varianti, la carrozzeria da 3 porte e quella da 5 ( questa supera la soglia dei 15.000 Euro ) per 5 posti. Le versioni della Peugeot 208 che non superano la soglia prestabilita sono: 1.0 VTi Access, 1.0 VTi Active 3p, 1.2 VTi Access, 1.2 VTi Active 3p, 1.4 HDi Access 3p (Gasolio) e 1.4 VTi Access 3p (GPL).

Queste versioni prevedono prezzi di partenza tra i 12.100 e i 14.200 Euro. Le varianti con motori da 1.0 L e 1.2 L hanno 3 cilindri in linea. Le altre, invece, prevedono un motore con 4 cilindri in linea. Tutta la gamma presenta un cambio manuale a 5 rapporti e la trazione anteriore. L’abitacolo è molto spazioso. C’è abbastanza spazio sia per i passeggeri davanti, sia per quelli seduti sul divano. Il baule della 208 è il più ampio tra le quattro. Gli interni sono ben curati e moderni, combinati con materiali di qualità. Il cruscotto è rialzato rispetto al solito e, tutto ciò, procura alcuni problemi. Infatti il “piccolo” volante copre la strumentazione. L’auto è molto agile in città. Un problema da segnalare è rappresentato dai montanti del parabrezza, che non rendono ottimale la visuale. Non ha un’anima sportiva, ma le sospensioni rendono confortevole i viaggi anche in autostrada. Lo sterzo tiene bene sia in città che in autostrada.

Le auto esaminate non consumano tanto e sono molto agili in città. Qualche problema di spazio per chi siede dietro, ma con prezzi inferiori ai 15.000 Euro non ci si può aspettare lo spazio di un’ammiraglia.
Lo stile non manca e le versioni da poter scegliere sono varie. Su alcune bisogna mettere mano al portafoglio per ottenere un buona dotazione, ma su altre la dotazione di serie basta e avanza.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 8 minutes, 12 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.