Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:08:14

Rc auto | garanzie accessorie: quali sono e come scegliere

assicurazione auto

assicurazione auto

Chi volesse avere ulteriori garanzie di protezione dalla propria assicurazione, deve necessariamente chiedere l’integrazione di garanzie accessorie. Sono numerose e svolgono svariate funzioni: l’automobilista ha la facoltà di sceglierle tutte, qualcuna o nessuna, in base alle sue esigenze e alla sua disponibilità economica, giacché ogni singola aggiunta ha un costo superiore che incide sul premio assicurativo.

Vediamo quali sono le principali garanzie accessorie e come sceglierle.

Assicurazione furto e incendio

Questa è, senza dubbio, la forma assicurativa opzionale più frequente, che spesso viene addirittura inclusa dalle assicurazioni nei pacchetti standard di livello premium.

L’autovettura che gode di questa particolare copertura è completamente assicurata contro i danneggiamenti e le sottrazioni, sia se sono stati portati a termine sia che siano solo stati tentati. Un perito assunto dalla compagnia verifica gli eventuali danni e ne comunica l’entità all’assicurazione che provvede al risarcimento, sulla base del capitale assicurato calcolato sulla base delle quotazioni Quattroruote.

Attenzione: questo tipo di polizza non è valida in caso di sottrazione di oggetti di valore custoditi all’interno della vettura, ma solo della vettura stessa.

Questa assicurazione è consigliata a chi acquista un’auto nuova e a chi ha l’abitudine di farla dormire o, comunque, posteggiarla, in spazi esterni non custoditi.

Assicurazione cristalli

Anche questa garanzia accessoria è particolarmente conosciuta anche se non frequente come quella per il furto e l’incendio. Con questa copertura si viene risarciti in caso di rottura di uno dei cristalli della vettura. Grazie a questa assicurazione, l’intero costo di sostituzione o riparazione dei cristalli è a a carico della compagnia. In caso di una semplice scheggiatura, che rientra comunque nella copertura assicurativa, l’intervento di riparazione è gratuito e non va in nessun modo a incidere con il bonus/malus assicurativo.

E’ consigliata a chi è solito lasciare la macchina incustodita per lunghi periodo di tempo.

Assicurazione eventi naturali

La natura, si sa, spesso può provocare ingenti danni con la furia distruttiva. E’ il caso di alluvioni, grandinate, terremoti, trombe d’aria e qualsiasi altro evento naturale possa arrecare un danno a un veicolo.

In caso di distruzione totale del veicolo la compagnia di assicurazioni è obbligata a versare al titolare della polizza l’intero ammontare del valore commerciale del veicolo nel momento in cui il fatto si è verificato.

Nei mesi scorsi c’è stata qualche polemica di troppo circa l’eventualità che alcune compagnie potessero inibire la stipula di questo tipo di assicurazioni agli automobilisti residenti in particolari zone considerate ad alto rischio, ma la normativa vigente impedisce questo tipo di comportamenti e obbliga qualsiasi assicurazione a stipulare le polizze a chiunque ne faccia richiesta.

Per ottenere il risarcimento è necessario inoltrare la domanda correlata dalla denuncia presentata presso un corpo di polizia in cui si attesta l’effettiva correlazione tra causa naturale ed effetto distruttivo oppure, in alternativa, è possibile allegare un bollettino meteo ufficiale della più vicina stazione meteorologica.

Questa assicurazione è consigliata proprio a chi è particolarmente esposto al rischio di eventi atmosferici catastrofici e distruttivi.

Assicurazione atti vandalici

Si vedono spesso in televisione le immagini delle devastazioni causate dai cortei di protesta che attraversano i centri cittadini lasciando dietro di sé solo distruzioni. Automobili bruciate, rivoltate, distrutte: spesso sono proprio le vetture le vittime di questi atti di rabbia ingiustificati e chi ne fa le spese sono i proprietari.

L’assicurazione contro gli atti vandalici copre qualsiasi tipo di danno che venga causato durante le manifestazioni socio-politiche oppure in caso di atti vandalici deliberati al solo scopo di arrecare un danno ingiustificato.

Solo questa assicurazione può risarcire un automobilista la cui vettura viene incendiata durante una manifestazione: l’assicurazione furto, infatti, esclude questo genere di eventualità dalle fattispecie.
Anche in questo caso il risarcimento per la distruzione del veicolo è legato al valore commerciale nel momento dell’atto vandalico denunciato.
Questa assicurazione è consigliata a chi abita nei centri storici o, comunque, nei pressi di obiettivi sensibili nelle grandi città che vengono spesso prese d’assalto dai manifestanti violenti.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 4 minutes, 2 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.