Martedi, 24 ottobre 2017 - ORE:13:22

Le grandi e le classiche del Salone di Ginevra

salone di ginevra

salone di ginevra

La Jeep si svecchia e presenta nuove soluzioni

jeepTra le principale protagoniste di questo Salone è la Jeep. La casa automobilistica americana , infatti, ha rinnovato la “classica” Cherokee e ha trasformato un “vecchio pacchetto di allestimento” della CJ in un piccolo Suv, la Renegade. Quest’ultima, anche se americana, è stata costruita a Melfi e ha la base della futura Fiat 500 X. La piccola di casa Jeep ha una carrozzeria originale e squadrata, lunga 423 cm, con un anteriore con caratteristiche da Jeep e passaruota allargati. Anche se è piccola tra i Suv, l’abitacolo è ampio e comodo. Sono disponibili i sistemi antitamponamento, i sistema di controllo di superamento della linea di corsia e, attraverso un display touchscreen da 7”, la telecamera per la retromarcia. E’ possibile scegliere tra diversi motori: 1.4 MultiAir a benzina da 140 CV con cambio manuale a 6 marce o quello a doppia frizione con trazione anteriore; stesso motore con 170 CV abbinato a cambio automatico a nove marce e trazione integrale; 1.6 Turbodiesel con 120 CV con due ruote motrici e cambio manuale; infine, 2.0 diesel da 140 e 170 CV 4×4 con trasmissione manuale o automatica ( a nove rapporti ). Dalla “mini” della casa americana, passiamo alla “classica”. La Jeep Cherokee, nata nel 1974, si ringiovanisce. Infatti ,insieme alla mascherina anteriore divisa in sette parti, troviamo fari estremamente sottili e a Led. Questo suv è lungo circa 462 cm e ciò rende abbondante lo spazio nell’abitacolo. La plancia risulta banale, nonostante lo schermo di 8,4 pollici touchscreen che gestisce il sistema multimediale. La visibilità ridotta, che non rende agevole la manovra di retromarcia, è dovuta dal lunotto posizionato in alto e di piccole dimensioni. La Cherokee monta un 3.2 V6 da 272 CV capace di arrivare da 0 a 100 in 7,3 secondi. La velocità massima è di 206 km/h. Il cambio è automatico a 9 marce. Nonostante ciò, riuscirete a percorrere 9,4 km con un litro. Inoltre, grazie alla gestione della trazione 4×4 Selec-terrain con 5 modalità di guida, il conducente potrà decidere se scatenare o meno questo suv con un motore da sportiva.

Smartwatch free

BMW migliora i motori per il Salone di Ginevra

bmw

Non solo la Jeep ha deciso di rinnovare, ma anche la BMW ha deciso di fare lo stesso con l’X3. Pochi sono gli accorgimenti interni per la vettura nata nel 2004. La stessa cosa vale per l’esterno; infatti riscontriamo poche novità come le protezioni che circondano l’auto, i nuovi fari che si allungano fino alla mascherina, i retrovisori esterni con indicatori di direzione a Led e due nuovi cerchi in lega con nuovo disegno da 18 e 19 pollici. Anche i motori sono gli stessi, ma guadagnano alcuni CV e consumano di meno. A disposizione due motori 2.0 Diesel: sDrive 18d (trazione posteriore) da 150 CV; xDrive 20d con 190 CV. Motori 3.0 Diesel: sei cilindri in linea da 250 e 313 CV. Invariati i motori benzina: 2.0 (4 cilindri) da 184 e 245 CV; 3.0 (6 cilindri in linea) da 306 CV. In base alla versione scelta, si abbina o un cambio manuale a 6 rapporti oppure uno automatico a 8 marce.

Citroën rinnova la carrozzeria

Diversamente dalla BMW e la Jeep, la Citroën decide di esibire la C4 Cactus, una variante della C4 in distribuzione dal 2013. Questo crossover non cambia molto dal prototipo presentato al Salone di Francoforte nel 2013. Potrete acquistare la C4 Cactus da Luglio con prezzi a partire, sorprendentemente, da 15.000 Euro. Cosa distingue questo crossover dagli altri? Di sicuro noterete che nella carrozzeria sono inseriti dei cuscini, chiamati Airbump, che vi rendono più tranquilli quando la vostra auto è in un parcheggio esposta alle solite “toccatine”. Questi cuscini non sono verniciati, ma disponibili in quattro colori: nero, grigio, cioccolato e sabbia. Pesa solo 965 Kg. Quattro sono i motori disponibili: 3 cilindri 1.2 a benzina da 82 e 110 CV; 4 cilindri 1.6 da 92 e 100 CV. Si può scegliere tra cambio manuale e robotizzato per tutte le versioni, tranne per il 1.2 da 110 CV. Dopo aver parlato di quattro auto che si sviluppano in altezza, passiamo ad un’auto che si sviluppa in lunghezza.

Il design della Peugeot

fe

La Peugeot, dopo 6 anni, rimodella la 308 SW con il design della nuova gamma. La familiare, grazie alla nuova piattaforma modulare EMP2, si alleggerisce e perde 140 kg. L’esemplare si allunga di 9 cm, passando da 450 a 459, rispetto al vecchio modello. Quattro allestimenti per la station wagon francese: Access, Active, Allure e Business. Gli interni sono caratterizzati da una consolle centrale alta e un touchscreen da ben 9,7 pollici. Quattro i possibili motori che si possono montare su quest’auto: i turbocompressi 1.2 e 1.6 da 130 e 155 CV a benzina e i 1.6 e 2.0 HDi da 92 a 150 CV diesel. Sarà in vendita da Aprile a partire da 20.000 Euro.

Ford Focus

focus

La Ford ha concentrato principalmente i suoi sforzi per migliorare e perfezionare le linee della Focus. L’obiettivo della casa automobilistica era rendere, apportando alcune modifiche, più interessante e appetibile sul mercato questo veicolo. L’anteriore della berlina si aggiorna con la nuova e grossa mascherina, presente anche sulla Fiesta. Grazie all’ampliamento di alcune funzioni dei comandi vocali, il conducente potrà interagire vocalmente con il veicolo. Il sistema multimediale SYNC 2, montato su questo modello, grazie anche allo schermo touchscreen da 8 pollici, rende particolarmente facile l’utilizzo della parte multimediale. L’auto è resa più sicura con il sistema Active City Stop, attivo fino a 50 km/h, che aiuta il conducente con eventuali impatti. La Ford monta su questa berlina motori 1.5 EcoBoost 150 o 180 CV (non in Italia) e un 1.5 TDCI da 95 o 120 CV. Disponibili anche i motori 1.0 EcoBoost da 100 o 125 VC, 1.5 TDCI ECOnect da 105 CV, 1.6 TDCI da 95 o 115 CV, 2.0 TDCI da 150 CV e 1.6 GPL da 117 CV. Con questa Focus, la Ford vuole puntare a riconfermarsi vincente sulla categoria “Berlina”. Questi sono i “Giganti” e le auto classiche che il Salone di Ginevra ha messo in mostra. Presto o tardi invaderanno il nostro mercato. Siete più tipi da avventura oppure preferite la comodità?



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 5 minutes, 34 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.