Mercoledi, 29 marzo 2017 - ORE:19:24

La classifica delle auto più costose al mondo

le auto più costose

le auto più costose

“L’Automobile è femminile. Questa ha la grazia, la snellezza, la vivacità d’una seduttrice”
-D’annunzio

Essendo donna, l’uomo non può far a meno dell’automobile, qualunque sia il suo prezzo. Infatti, anche se il periodo di crisi si fa sentire, soprattutto in Europa, le case automobilistiche non rinunciano a creare e progettare modelli costosi che, anche se con prezzi da capogiro, hanno sempre degli acquirenti. Non stiamo parlando di auto che toccano centinai di migliaia di Euro, ma modelli che valgono veri e propri milioni.

Un esempio chiarissimo che gli appassionati non possono far a meno di questi gioiellini è, senza dubbio, quello fornito dal rapper e imprenditore Birdman che ha acquistato per 8 milioni di dollari la Maybach Exelero (prodotta in solo 2 esemplari). Sono molti i collezionisti che sono disposti a pagare svariati milioni di euro per accaparrarsi modelli che, molte volte, sono unici nel proprio genere.

Noi ci soffermiamo ad esaminare solo le prime tre vetture nella classifica delle auto più costose al mondo. Per guardarle più nel dettaglio e fornirvi una spiegazione esaustiva, partiremo dal gradino più basso del podio.

Al terzo posto una Bugatti

bugatti
Come potevate immaginare non poteva mancare un modello firmato Bugatti. L’esemplare in questione è la roadster Veyron 16.4 Grand Sport Vitesse. Quest’ultima ha debuttato al Salone di Ginevra del 2012, ereditando il motore della Veyron Super Sport: un W16 da 8 L quadriturbo che eroga 1200 CV ed ha 1500 Nm di coppia massima. Il motore è abbinato ad un cambio DSG a 7 rapporti. Il tempo dichiarato per lo scatto da 0 a 100 km/h è di 2.6 secondi e, la Bugatti stessa, ha diffuso un video in cui l’auto raggiunge i 408,84 Km/h.

Questo esemplare ha la monoscocca in fibra di carbonio. La roadster ha avuto tantissimo successo, ma l’esclusività limita anche le informazioni, soprattutto tecniche, a disposizione. Difatti non si sa precisamente quanti esemplari sono stati prodotti. L’elitarietà si fa pagare. Infatti questa Veyron costa 2.000.000, piazzandosi così, come già detto, al terzo posto della classifica.

Al secondo posto la prima supercar prodotta in Arabia

lykan
Si chiama W Motors Lykan Hypersport. Il prototipo, esposto all’ultimo Salone del Qatar, ha anticipato il modello di serie che è stato svelato al mondo al Salone di Dubai nel 2013. Il design è stato progettato interamente dalla W Motors, ma questo esemplare ha un’impronta italiana. Infatti Alfredo Stola di Studiotorino e la società Magna Steyr Italia hanno contribuito alla realizzazione della Lykan. Lo stile di quest’auto è unico nel suo genere.

Il frontale presenta linee tese e grandi prese d’aria sotto i fari. I fianchi, che vanno a stringersi prima del parafango, esibiscono altre prese d’aria davanti le ruote posteriori. Le porte sono ad apertura alare sostenute posteriormente, anziché anteriormente come tutte le sportive. Inoltre il telaio, per ridurre il peso della vettura, è in fibra di carbonio. Il vero lusso si esprime nei gruppi ottici, arricchiti con diamanti, e negli interni, che presentano dettagli in oro e platino. L’abitacolo è arricchito anche da un display olografico che mostra tutti i dettagli della strumentazione. Passando alla parte tecnica, questa coupé monta un flat six Porsche elaborato da RUF da 3.7 L (2 turbo), alloggiato in posizione centrale, che eroga circa 770 CV di potenza e 1000 Nm di coppia massima.

Il motore è abbinato ad un cambio sequenziale a 6 marce. La Lykan scatta da 0 a 100 in 2.8 secondi e raggiunge la velocità massima di 395 Km/h.

La carrozzeria è disponibile in quattro tinte: Lykan White, Royal Red, Royal Blue oppure Black. Quest’auto è stata prodotta in solo 7 esemplari al prezzo di 2.720.000 Euro. Inoltre ai 7 acquirenti di questo modello viene anche offerto un orologio Cyrus Klepcys Special Edition, dal valore di 200.000 Euro.

Ed infine al primo posto….

lamborghini veneno

Siamo arrivati alla vetta della classifica e non poteva mancare un’auto eccezionale che ha rubato il cuore a molti appassionati di motori e non. Al primo posto della classifica della auto più costose al mondo si posiziona una delle automobili più esclusive del globo: la Lamborghini Veneno Roadster LP750-4.

La Lamborghini ha fatto un ottimo lavoro con questa roadster, soprattutto nel design. L’auto è stata presentata sulla portaerei italiana Cavour nel porto Mina Zayed di Abu Dhabi, nella tinta Rosso Veneno. Questa Veneno non prevede il tetto, ma è omologata per circolare su strada. Il design è lo stesso della versione coupé, con il frontale “a freccia”, studiato per ottimizzare i flussi aerodinamici, ed i gruppi ottici a forma di “Y”. Anche questo esemplare presenta la presa d’aria davanti la ruota posteriore e prese d’aria lungo tutto il frontale. Il posteriore è davvero unico con i quattro scarichi, divisi da uno slitter, e con fanali che si sviluppano in orizzontale .

Questa roadster eredita il motore V12 da 6.5 dell’Aventador, come per la versione coupé. Dalla sigla si intuisce che i cavalli erogati sono 750 (552 Kw) e a disposizione ci sono ben 690 Nm di coppia. Il motore è abbinato alla trasmissione ISR dotata di cinque diverse modalità e alla trazione integrale, preannunciata dal numero “4” della sigla. La velocità massima dichiarata dalla casa automobilistica italiana è di 355 km/h e, da ferma, raggiunge i 100 km/h in 2.9 secondi.

Bisogna considerare che l’auto è davvero leggera: 1490 Kg. Il merito va alla monoscocca in CFRP (materiali compositi e fibra di carbonio) e all’abitacolo rivestito in tessuto CarbonSkin (in fibra di carbonio). Il rapporto peso potenza è davvero vantaggioso: 1,99 kg/CV. Inoltre la casa automobilistica rende disponibili i consumi: 24,7 l/100 Km per le strade urbane, 10,7 l/100 Km per strade extra urbane e 16,0 l/100 km per una strada mista. Un vero e proprio successo dell’ingegneria. Anche se i dati sono vantaggiosi, il prezzo è molto alto: 3.300.000 Euro (tasse escluse) per ognuno dei 6 esemplari prodotti.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 5 minutes, 30 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.