Sabato, 25 febbraio 2017 - ORE:19:06

LaFerrari: il nuovo V12 di Maranello


LaFerrari

LaFerrari: nuovo capitolo per la casa di Maranello

La serie di vetture estremamente sportive del cavallino rampante aggiunge un nuovo capitolo: LaFerrari. Partendo dalla 288 Gto del 1984 un’auto da oltre 400cv progettata per le corse e capace si superare la soglia dei 300km/h, passando per la sua erede ideale, la F40 del 1987,  una supercar giudicata da molti come la miglior auto sportiva di sempre, grazie alla straordinaria potenza e all’assenza di elettronica che la faceva sembrare molto simile ad un kart come stile di guida, arrivando poi alla F50 ( del 1995), nata per celebrare il cinquantesimo anniversario della nascita del cavallino, e fa l’esordio il v12 che spingeva la vettura da 0-100 km/h in poco più di 3 sec e fino ad una velocità massima di 325 km/h. Nel 2002 fu la volta delle Enzo Ferrari, prodotta in soli 400 esemplari per una clientela affezionata al cavallino (bisognava infatti aver posseduto almeno 5 esemplari di Ferrari per poter prenotare una di queste), una supercar da 660 cavalli con una cilindrata di 6000 cm³ che vedeva l’introduzione dei paddle al volante.

Un nome scelto personalmente da Montezemolo

Proprio in questi giorni è stata svelata l’erede ufficiale della Enzo, LaFerrari. Nome altisonante scelto dal presidente Montezemolo che come da lui dichiarato, LaFerrari rispecchia tutto ciò che questa azienda porta avanti nel mondo delle quattro ruote. La scelta attuata dagli sviluppatori e dagli ingegneri dell’azienda italiana conferisce una spiccata propensione super sportiva all’ultima creazione di Maranello, che vede trapiantata su una vettura di serie le tecnologie sviluppate in formula uno, come il sistema del Kers (Kinetic Energy Recovery System, ovvero Sistema di Recupero dell’Energia Cinetica) che non disperde l’energia cinetica in forma di calore che viene sviluppata durante la frenata ma che invece consente di recuperarla in forma di energia meccanica spendibile poi in trazione, per raggiungere una maggiore potenza, circa 163 cv in più.

L’aerodinamicità è il punto forte di questa vettura

Un design avveniristico totalmente devoto all’aerodinamica, sviluppato nella galleria del vento e ispirato al prototipo degli anni ’70 della Ferrari Sport Prototipo. Telaio e carrozzeria sono stati realizzati con quattro tipi di fibra di carbonio e in kevlar, ha un sistema di sospensioni a triangoli sovrapposti all’avantreno e di tipo multilink al retrotreno. L’impianto frenante è realizzato in  ceramica-carbonio dalla Brembo e ha ovviamente un sistema di cambio da F1 a 7 marce. Particolare è l’impostazione di guida, infatti il sedile di guida è fisso ed è conformato sulla figura del cliente che può invece regolare la pedaliera e il volante, realizzata seguendo le indicazioni fornite dai due piloti della scuderia Ferrari Fernando Alonso e Felipe Massa.

Questo bolide da 963 cv raggiunge da 0-100km/h in poco meno di 3 secondi, e da 0-300km/h in soli 15 secondi, ed una velocità massima dichiarata di 350 km/h che la rendono la Ferrari da strada più veloce di sempre e sarà prodotta in soli 499 esemplari.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 8 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.