Venerdi, 22 settembre 2017 - ORE:04:38

Gp Singapore Gara a eliminazione


Il Gran Premio di Singapore si è sempre distinta come una delle gare più massacranti per piloti e mezzi e questa non ha fatto eccezione, con diversi incidenti di varie entità e contatti con le barriere fin dalle qualifiche. La Vittoria e andata a Vettel su Red Bull, che diventa il rivale numero 1 per Alonso in chiave mondiale. Il podio si completa con l’unica Mclaren superstite di Button e la Ferrari di Alonso. Il Ferrarista partiva dalla 5° posizione ed ha condotto una gara in difesa approfittando degli errori altrui e mantenendo il sangue freddo.

È riuscito a sfruttare anche i due ingressi della per superare Maldonado ( Williams ) e quando lo sfortunato Hamilton è stato costretto al ritiro, per un problema al cambio, dalla prima posizione Alonso si è aggrappato alla 3° posizione fino alla fine della Gara. Da rilevare la buona prestazione del risvegliato massa che partiva 13° ma per una foratura al primo giro è stato costretto ad un rientro ai box ed a una rimonta dalla 24° posizione fino all’8° posizione, dimostrando un miglioramento rispetto alle disastrose prestazioni di inizio stagione.

La gara è stata difficilissima per tutti i piloti, molti dei quali hanno commesso dei piccoli errori. Alcuni hanno commesso errori un po’ più importanti, come il tamponamento Causato dal Michael Schumacher ( Mercedes ) al 38° giro, quando il tedesco ha ritardato troppo una frenata ed è finito rovinosamente sulla Toro Rosso Del Francese Vergne, ponendo fine alla gara di entrambi e costringendo al rientro della Saefty Car. Il sette volte campione mondiale non digerisce i circuiti notturni, inoltre sembra infastidito dalle voci di mercato che lo vorrebbero via dalla Mercedes a fine stagione in favore di Hamilton, sempre che l’inglese accetti di lasciare la Mclaren in favore della meno competitiva ( per ora ) mercedes.

Le gomme hanno avuto un ruolo importantissimo, come freni e cambio quest’ultimo è stato sostituito da più di un pilota, per essere stato la causa principale degli incovenienti tecnici. Infatti questo era l’unico Gran Premio nel quale si partiva a pieno carico di carburane e dove le gomme Soft e Super Soft davano tempi molto diversi nell’ordine dei 0.3 decimi di differenza, tranne che per Hamilton e Vettel che avevano un dei tempi decisamente più bassi del resto dei piloti.

Per quanto riguarda i giovani piloti il talentuoso Perez della Sauber ha condotto una gara sottotono ed ha concluso fuori dalle prime dieci posizioni, partendo 14°, mentre Bruno Senna ( Williams ) ha battagliato per quasi tutta la gara ma come il compagno di squadra Maldonado si è dovuto ritirare per un problema tecnico proprio all’ ultimo giro .

Il mondiale continua a rimanere aperto, anche perchè il vantaggio di Alonso c’è ma è ridotto rispetto a monza ( solo 29 punti su vettel rispetto ai 37 su Hamilton prima della gara), c’è quindi bisogno di qualche vittoria per Alonso, che dovrà chiedere i miglioramenti giusti per la sua Ferrari ancora Troppo incopleta. Lo vedremo al prossimo Gran Premio di Korea.

 



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 8 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.