Mercoledi, 22 novembre 2017 - ORE:15:52

GP Abu Dhabi: Si riapre il mondiale


Gp Abu  Dabhi

Smartwatch free

Da ultimo posto al podio, terzo: questa la gara di Vettel, ora ancora leader del mondiale ma con soli 10 punti su Alonso. Il Gp di Abu Dhabi ci ha mostrato una delle più incredibili rimonte della storia della F1, facilitata certo dai due ingressi della Safety car e dal ko tecnico del povero Hamilton (era in testa come a Singapore…), ma comunque incredibile. Una rimonta che ha tenuto tutti con il fiato sospeso e che ha un po’ offuscato la prima vittoria di Raikkonen con la Lotus (incredibile,oggi ha riso) ma che non è riuscita invece a fare ombra alla bella, anzi strepitosa, gara di Alonso: secondo.

Un secondo posto conquistato con i denti, una  bella partenza e tanti giri veloci che alla fine lo hanno portato all’assalto finale di Raikkonen, proprio quando si sentiva già il profumo della bandiera a scacchi. E’ per questo che “osiamo” titolare sul “mondiale riaperto” anche se 10 punti di vantaggio con sole due gare alla fine del mondiale sono tanti: con un Alonso così forte (come ha ammesso anche Chris Horner) può davvero succedere di tutto. E’ il bello delle corse, si sa. Ma quando un pilota è tanto caparbio, veloce e spinge fino alla fine, contro tutti e tutto (indovinate di chi parliamo…) è più che legittimo parlare di mondiale riaperto.

Nelle due ultime gare quindi ci sarà un campionato nel campionato, con Vettel e Alonso che dovranno dare tutto senza mai rischiare nulla: il primo che sbaglierà qualcosa probabilmente regalerà il titolo all’altro. Un finale quindi tutto da vedere, con Hamilton e Raikkonen pronti a fare di tutto per mischiare le carte.

Dalle seconde guide – invece – non ci si può aspettare più nulla: qui ad Abu Dhabi il divario fra i top driver e i loro compagni di squadra è apparso immenso: Massa, Button, Webber hanno mostrato prestazioni ridicole, almeno in rapporto a quelle dei loro colleghi. Si sa, quando c’è in ballo un mondiale i giochi si fanno duri, ma vedere piloti così arrendevoli fa impressione.

GP Abu Dabhi

Infine, a proposito di “impressione”, non si può dimenticare come se nulla fosse il pazzesco incidente al nono giro fra Karthikeyan e Rosberg, con quest’ultimo che è letteralmente volato sopra la HRT. Per fortuna nessuna conseguenza per i due piloti ma – ancora una volta- abbiamo assistito a una F1 che sfiora il casco di un pilota. Cosa bisogna aspettare per avere qualcosa che migliori la sicurezza dei piloti, una decapitazione in mondovisione?



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.